Bonucci, arriva un altro no: l’ex è distrutto

Nubi sul futuro di Bonucci, dopo essere stato messo alla porta dalla Juventus: arriva un altro ‘no’ sorprendente

Si fa sempre più denso di interrogativi il futuro di Leonardo Bonucci. Messo alla porta in maniera anche piuttosto brutale e irriguardosa dalla Juventus, il club di cui era ed è il capitano, per il difensore nelle ultime settimane è stato un susseguirsi di ‘no’. Tanti rifiuti clamorosi che hanno distrutto il cuore di un grande ex che lo avrebbe volentieri riabbracciato per un ultimo straordinario ballo insieme.

Futuro Bonucci
Bonucci, futuro in bilico: arriva un altro no (Ansa, Luca Zennaro) – Calciomercatotv.it

Tutti vogliono Bonucci, tutti parlano di Bonucci. Ma quale sarà il suo futuro? Dirlo è davvero impresa ardua. Stando alle dichiarazioni del suo agente, il difensore vorrebbe, nonostante tutto, rimanere alla Juventus e riconquistare la fiducia di tecnico e società. Se non dovessero esserci le condizioni per una permanenza, accetterebbe solo proposte alla sua altezza. Ma quali potrebbero essere queste proposte?

Secondo Lotito l’ex capitano bianconero avrebbe voluto trasferirsi alla Lazio, ma il presidente lo avrebbe rifiutato. Una versione dei fatti che non coinciderebbe con quella riportata dalla Gazzetta, secondo cui sarebbe stato il club biancoceleste ad avvicinarsi al giocatore, così come molte altre squadre di Serie A, dalla Fiorentina al Bologna, fino ad arrivare a due neopromosse, il Cagliari e il Frosinone.

Ma non è solo in Serie A che Bonucci è corteggiato. Anche in Serie B qualcuno sarebbe in pressing per convincerlo ad accettare il proprio ambizioso progetto. Si era parlato ad esempio di un romantico ritorno al Bari, ipotesi che non trova però grandi riscontri. La soluzione in cadetteria avrebbe invece potuto essere un’altra, ma a quanto pare sarebbe stata già rifiutata dallo stesso Leo.

Bonucci chiude le porte all’ex juventino: rifiutata una squadra importante

Bonucci non è Buffon. Bando al romanticismo. All’età di 36 anni compiuti il campione d’Europa con la Nazionale di Mancini si sente ancora pienamente in grado di competere per una maglia da titolare nelle più importanti squadre al mondo e non ha alcuna intenzione di pensare all’ultimo contratto della sua carriera, o a soluzioni romantiche ma dal prestigio relativo.

Nuova squadra Bonucci
Altro no per Bonucci: l’ex è distrutto (Ansa, Alessandro Di Marco) – Calciomercatotv.it

Per questo motivo non accetterebbe soluzioni come quella di Bari. E per lo stesso motivo avrebbe già recapitato un secco e severo ‘no’ all’ipotesi di ricongiungimento con Andrea Pirlo. Per quanto sia rimasto legato all’ex compagno di squadra ed ex tecnico bianconero, Leo non vuole scendere di categoria. Pur essendo affascinato dal nuovo progetto Sampdoria, ha quindi declinato l’invito di Pirlo, in attesa di nuovi sviluppi più prestigiosi.

Tra questi, non ci sarebbero per ora le piste arabe. Qualche club saudita si sarebbe in effetti fatto avanti in questi giorni con la classica proposta irrinunciabile. In questo momento però Leo non si sente attratto da un campionato di livello inferiore a quelli europei, e quindi non starebbe prendendo in considerazione soluzioni di questo tipo.

Insomma, dal comportamento che sta avendo il capitano bianconero sembra chiaro che la sua unica volontà è davvero quella di rimanere alla Juventus. Volontà che peraltro mal si concilia con quella di Allegri e della nuova dirigenza della Vecchia Signora, desiderosa di chiudere col passato. Un passato che oggi vede in Bonucci uno dei massimi rappresentanti, che piaccia o meno al calciatore.