Incredibile in Premier: non lo vogliono allo United

Situazione assurda in casa Red Devils: non lo vogliono dopo il lungo periodo di stop

Il Manchester United ha cominciato bene la nuova stagione della Premier League vincendo di misura contro il Wolverhampton.

Manchester United, tifosi contro il rientro dell'ex centrocampista
Manchester United, molti contrari al rientro del 21enne (LaPresse) – Calciomercatotv.it

Ma ciò che sta interessando molto i tifosi dei Red Devils è una situazione che è tornata viva nell’ultimo periodo. E riguarda un profilo che, fino a pochi anni fa, era considerato il talento più brillante del calcio inglese e uno dei prodotti del settore giovanile dello United più importanti degli ultimi decenni.

Per causa di forza maggiore – problemi con la giustizia in seguito ad accuse di violenza sessuale contro la sua ex compagna – tuttavia il mondo gli è franato addosso e le possibilità di sfondare nel calcio che conta si sono ridotte al minimo. Tutto questo almeno fino a oggi.

Manchester United, Greenwood torna tra le polemiche

Lo scorso 30 gennaio 2022 la vita di Mason Greenwood cambiò radicalmente in seguito alle accuse di violenza sessuale portate avanti dalla sua ex compagna Harriet Robson. Su Instagram la ragazza sconvolse il mondo del calcio pubblicando foto compromettenti: lividi, percosse ed escoriazioni, insomma tracce di violenza evidente. In più rese noto al grande pubblico un audio in cui si udiva Greenwood rivolgerle parole pesanti.

In seguito a tutto ciò l’ex Manchester United, all’epoca dei fatti 19enne, fu arrestato dalla polizia inglese dopo essere stato sospeso dal club. Nell’ottobre 2022 viene rilasciato su cauzione ma viene nuovamente arrestato per aver riprovato a contattare la compagna. Trascorre altri giorni in prigione prima di lasciarla nuovamente su pagamento di un’altra cauzione. Successivamente, lo scorso 2 febbraio, tutte le accuse contro di lui cadono e torna in libertà.

A Manchester non vogliono Greenwood
Mason Greenwood torna ma è polemica (LaPresse) – Calciomercatotv.it

Data la delicata situazione, in casa Red Devils stanno riflettendo su cosa fare del ragazzo. In un comunicato recente la società ha detto che presto prenderà una decisione in merito alla questione, tenendo presente che dal punto di vista legale è completamente scagionato.

Il giornale sportivo The Athletic ha rivelato tuttavia che la decisione di reintegrarlo in rosa è stata presa, ma in Inghilterra non sono tutti d’accordo su questo scenario, anzi molti non concordano nel rivederlo di nuovo all’Old Trafford.

Rachel Riley, celebre conduttrice del programma Countdown (in onda su Channel 4), sui social ha dichiarato non voler più supportare il suo club (il Manchester United ndr) proprio per la questione Greenwood: “Abbiamo visto e sentito abbastanza“, ha detto. “Fingere che vada tutto bene sarebbe un enorme problema”.

Impostazioni privacy