“L’Udinese sogna l’Europa. Vi svelo quando è arrivata la svolta” – ESCLUSIVA

Monica Tosolini in esclusiva ai nostri microfoni sull’Udinese: “Si sogna l’Europa grazie anche a Sottil”. La giornalista che segue da vicino le vicende del club bianconero si è soffermata anche su quando è avvenuta la svolta del club bianconero in questa stagione.

Udinese
L’Udinese è una delle grandi sorprese di questo inizio di stagione © Lapresse

Udinese: Monica Tosolini in esclusiva ai nostri microfoni

Tra le sorprese di questo inizio di stagione c’è sicuramente l’Udinese. Il club friulano, dopo una partenza con una sconfitta, è riuscita a cambiare passo ed ora sogna un piazzamento tra le prime sei.

Proprio per parlare di questa Udinese, la nostra redazione ha contattato Monica Tosolini, giornalista che segue da vicino le vicende bianconere, e proprio lei ci ha raccontato quando è arrivata la svolta di questa squadra:

In realtà il passo lo ha cambiato dopo il pareggio contro la Salernitana. Ci sono stati infortuni che hanno costretto Sottil a cambiare modulo e giocatori. Per quella partita aveva perso Soppy e Molina per mercato e quindi ha spostato Perez come laterale destro, poi espulso. E così ha giocato la carta Pereyra e gli è andata bene“.

“A Udine si sogna l’Europa”

Monica Tosolini ha confermato che l’Udinese ha voglia di ritornare in Europa: “In città c’è molto entusiasmo e questo lo dobbiamo anche ad Andrea Sottil oltre che naturalmente ai risultati che sono arrivati. Il sogno è sicuramente quello di ritornare a vivere le notti magiche di qualche anno fa“.

E la società ci crede: “Già lo scorso anno la proprietà aveva chiesto di chiudere nella parte sinistra della classifica. Ed ora i risultati fanno sicuramente sognare“.

Ultime Udinese: Beto e Deulofeu non si muoveranno

Monica Tosolini ai nostri microfoni si è soffermata anche sui possibili movimenti di calciomercato dell’Udinese: “Le cessioni di Molina, Soppy e Udogie hanno permesso alla società di guadagnare molto e mi aspetto che Beto e Deulofeu rimangano fino a giugno. Non sono previsti addii eccellenti“.

E sulle entrate la giornalista ha idee molto chiare: “Molto probabilmente servirà un attaccante visto che Pussetto non è stato sostituito. Ma dipenderà come andrà la stagione nei prossimi mesi“.

Beto
Beto difficilmente lascerà Udine a gennaio © Lapresse