Un “Buongiorno” per le big: lotta a tre

Alessandro Buongiorno è uno dei maggiori talenti messisi in mostra nell’ultima stagione: il difensore del Torino sarà tra i pezzi pregiati del mercato

Il calciomercato non è ancora ufficialmente iniziato, ma le squadre sono già al lavoro per rinforzare le rose a disposizione dei rispettivi allenatori in vista della prossima stagione. Come succede spesso, al centro delle trattative ci sono i giovani talenti che più si sono messi in mostra nello scorso campionato, e tra questi spicca il nome di Alessandro Buongiorno, autore di prestazioni decisamente convincenti con la maglia del Torino.

Buongiorno pezzo pregiato: tre big su di lui
Tre big della Serie A su Alessandro Buongiorno, difensore del Torino (LaPresse) – calciomercatotv.it

Alla sua prima stagione da titolare in granata, durante la quale ha anche indossato la fascia da capitano, il difensore ha messo in mostra tutte le sue qualità. Fisicamente imponente (194 cm per 80 kg), la sua stazza lo rende molto abile nei contrasti e nel gioco aereo, sia difensivo che offensivo: di testa ha anche segnato il suo primo gol in Serie A, contro la Sampdoria, proprio il giorno prima della commemorazione dei calciatori del Grande Torino vittime della tragedia di Superga, dei quali ha letto i nomi durante la cerimonia. Per lui, torinese e grande tifoso granata, è stato sicuramente un momento emozionante.

Torino, Buongiorno piace a molte big: tre squadre su di lui

Non solo il fisico, però. Alessandro Buongiorno è anche un difensore molto abile tecnicamente, bravo nell’impostazione e capace di mantenere molto bene la posizione, oltre che velocissimo e sempre molto attento. Queste qualità gli hanno permesso di emergere e imporsi come uno dei migliori centrali del campionato, e guadagnarsi la chiamata in Nazionale e non solo. Il classe ’99 è infatti uno dei pezzi più pregiati sul mercato, e ben tre big sarebbero sulle sue tracce.

Tre big su BuongiornoBuongiorno pezzo pregiato: tre big su di lui (LaPresse) – calciomercatotv.it

Inter, Juventus e Roma sono infatti tra le squadre che più da vicino starebbero attenzionando il giovane difensore italiano, e non a caso sono tutte squadre che, come il Torino di Ivan Jurić, applicano la difesa a tre come schema di base. I nerazzurri di Simone Inzaghi sarebbero infatti alla ricerca di un altro centrale vista la partenza di Milan Škriniar, del cui passaggio al Paris Saint-Germain ormai si attende solo l’ufficialità. Situazione simile anche per i capitolini, che dovrebbero perdere Roger Ibañez, il quale ha parecchi estimatori in Premier League. La nuova Juve, invece, che ha confermato Massimiliano Allegri, dovrebbe cambiare molti elementi del reparto arretrato, a cominciare dall’ormai non più giovanissimo Alex Sandro. Un affare per tutte e tre le squadre, insomma, e un inizio di mercato che si preannuncia scoppiettante. E se il Buongiorno si vede dal mattino…