Berlusconi vuota il sacco: “Ecco perchè ho cacciato la D’Urso”

Piersilvio Berlusconi è uscito allo scoperto e ha spiegato quali siano le motivazioni che l’hanno spinto a cacciare Barbara D’Urso. Il dirigente è un fiume in piena

Barbara D’Urso non sarà più alla guida di “Pomeriggio 5” a partire da settembre, quando a sostituirla sarà Myrta Merlino, che ha concluso il suo rapporto lavorativo con La7. Il programma manterrà lo stesso nome con cui si è fatto amare dal pubblico, ma è destinato a cambiare pelle, dando meno spazio al trash, ma puntando soprattutto sull’informazione, ambito in cui l’ex volto de “L’aria che tira” sa esprimersi al meglio, pur essendosi occupata finora soprattutto di politica.

Piersilvio Berlusconi
Piersilvio Berlusconi, ad Mediaset – Foto ANSA – Calciomercatotv.it

L’annuncio del cambio di padrona di casa è diventato ufficiale sabato 1° luglio, con un comunicato che ha colto molti di sorpresa, specialmente perché la napoletana in occasione dell’ultima puntata aveva dato appuntamento a tutti a settembre. “Canale 5 e Barbara D’Urso hanno concordato che dalla prossima stagione l’artista non condurrà più ‘Pomeriggio 5’. Canale 5 e Barbara D’Urso procederanno alla ricerca di nuovi progetti editoriali”, così diceva la nota.

Addio a Barbara D’Urso: parla Piersilvio Berlusconi

La nota ufficiale Mediaset lasciava trasparire unità d’intenti tra l’azienda e Barbara D’Urso, invece la situazione sarebbe profondamente diversa, come ha specificato la stessa 66enne. Lei, infatti, si era detta convinta di poter avere il rinnovo di contratto per due stagioni (quello attuale scade a dicembre 2023) e magari di poter tornare alla guida di un format in prima serata. E invece così non è stato.

Barbara D'Urso Tv
Barbara D’Urso non sarà più alla guida di “Pomeriggio 5” – Foto ANSA – CalciomercatoTv.it

E’ stato però lo stesso ad di Mediaset, Piersilvio Berlusconi a spiegare quale siano state le motivazioni che lo hanno spinto ad agire in questo modo per fare chiarezza una volta per tutte: “Barbara ha chiesto un rinnovo con la garanzia di un prime time all’anno – ha detto in occasione della presentazione dei palinsesti -. Non diamo più queste garanzie oggi, per questioni di tipo economico”.

L’amministratore delegato è convinto che non si potesse fare altrimenti, ma anzi che questa sia la scelta giusta per entrambe le parti: “La discontinuità fa bene anche a una grande professionista. Forse per lei ‘Pomeriggio 5’ era una gabbia troppo stretta”. L’idea quindi di permetterle di tornare alla guida di un programma in prima serata, come faceva ai tempi di ‘Live – Non è la D’Urso’ non era quindi più fattibile: “Non possiamo promettere prime serate di cui non abbiamo un format”.

La sostituta sarà all’altezza?

Ora che si sa con certezza che sarà Myrta Merlino a sostituire Barbara D’Urso il pubblico sembra essere diviso. Tanti non amavano particolarmente la conduttrice napoletana, ma non hanno nascosto di condividere la sua amarezza per come si è consumato l’addio a Mediaset, specialmente perché si parla di una professionista che è stata per anni una colonna dell’azienda, che non ha praticamente mai riposato nel pieno della pandemia.

Un cambio della guardia forse era dovuto, specialmente perché c’era chi non gradiva lo spazio dato a personaggi che non avevano grande esperienza in Tv, ma c’è chi ha qualche dubbio che l’ex volto di La7 possa essere la scelta giusta, specialmente perché di pomeriggio servirebbe anche parlare di temi leggeri. Lei sarà in grado?

Difficile però che possano esserci davvero nuovi progetti su Canale 5 per Barbara, a questo Berlusconi non ha minimamente fatto accenno. Le parti quindi potrebbero dividersi definitivamente già ora, nonostante il contratto scada ufficialmente a dicembre 2023.

Impostazioni privacy