Michael Schumacher: quello che accade è da brividi

Un gesto davvero da brividi quello che in qualche modo ricorda Michael Schumacher, lo straordinario campione di Formula 1 ormai fuori dalle scene

Sono passati quasi dieci anni dall’incidente che ha letteralmente fermato la vita e l’esistenza di Michael Schumacher. Un evento straziante che ha di fatto rivoltato l’esistenza del fuoriclasse tedesco, il pilota più vincente della storia della Formula 1.

schumacher gesto f1
Michael Schumacher ed il gesto che lo ricorda da vicino (Lapresse) – Cmtv.it

L’ex ferrarista, come tutti i fan ricorderanno, è stato vittima nel dicembre 2013 di un tremendo incidente sugli sci, uno schianto dolorosissimo sulle Alpi francesi che lo ha costretto ad una serie di interventi alla testa e ad un lungo periodo di coma indotto, prima di essere dichiarato fuori pericolo.

Purtroppo però Schumi è costretto da anni ad una vita estremamente privata ed affidata alle cure casalinghe di medici e fisioterapisti, per evitare che il terribile edema alla testa ed il lungo periodo bloccato sul lettino di ospedale possa aggravare la situazione. Per questo motivo la moglie Corinna ha imposto il massimo riserbo sulle sue condizioni.

Schumacher ed il gesto di Leclerc: una somiglianza impareggiabile

Freddo e spietato in pista, generoso e molto accogliente nella vita privata. Michael Schumacher è ricordato così dai tantissimi fan e tifosi che ancora ne elogiano le gesta ad anni di distanza dal suo ritiro.

Negli scorsi giorni è arrivato una sorta di omaggio da parte del suo erede in Ferrari, ovvero Charles Leclerc, l’attuale pilota numero uno della Rossa che sogna di ripercorrere i fasti del tedesco. Il monegasco infatti ha ricordato da molto vicino il Kaiser; ecco come.

Leclerc come Schumacher
Charles Leclerc e il gesto che ricorda Schumacher (Lapresse) – Cmtv.it

Leclerc si è recato nei giorni scorsi a Napoli, per vedere da vicino una gara di go-kart in Campania, dove gareggiava anche il fratello minore di Charles. Il ferrarista si è intrattenuto con i suoi giovani tifosi, firmando autografi e scattando foto con il massimo della disponibilità e della simpatia.

 

Un gesto molto simile a quello che effettuò Schumacher nel lontano 2005. Il campione all’epoca in Ferrari fece la stessa cosa: si intrattenne in una gara di go-kart giovanile in Germania e fece felici i piccoli partecipanti tra foto, firme e tante risate. Pensate che tra quei giovanissimi tifosi c’era anche il piccolo Charles Leclerc, allora di soli 8 anni, che incontrò uno dei suoi idoli ed ispirazioni per la futura carriera in Formula 1.