Prezzo dimezzato e addio Juve: Allegri ha detto sì

Il tecnico bianconero, alle prese coi problemi di bilancio della sua società, avrebbe dato l’ok ad una clamorosa cessione

Fare di necessità virtù‘. Quante volte abbiamo sentito pronunciare questa massima, applicata ed applicabile quando non si può fare altrimenti, trasformando magari un’azione che mai si sarebbe pensato di mettere in atto in qualcosa di positivo, che possa addolcire la pillola.

Questo appare il caso derivante dall’ultima indiscrezione di mercato, che vorrebbe la Juventus aperta alla cessione di uno dei pochi calciatori che, a livello di prestazioni individuali, si è salvato nella disastrosa stagione scorsa. Un atto doloroso – lo dice il campo – ma evidentemente obbligato date le circostanze.

Massimiliano Allegri sorride
Massimiliano Allegri, arriva il ‘sì’ all’operazione di mercato (Ansa Foto) – Calciomercatotv.it

Appurate le difficoltà nel vendere Dusan Vlahovic – non solo nella fattispecie di uno scambio con Romelu Lukaku, ma anche come cessione importante da cui ricavare un tesoretto per fare mercato – la Juve ripiega su profili meno costosi del serbo. Ma forse addirittura più importanti a livello tecnico.

Sicuramente più apprezzati da Max Allegri che, tuttavia, avrebbe dato il suo assenso alla mossa in uscita. L’indiscrezione sulla messa in vendita dell’esterno arriva da un giornalista di Sport 1, Patrick Berger, già esperto di calciomercato tedesco e non solo.

Via anche per ‘soli’ 12 milioni: la mossa della Juve spiazza tutti

Un rumor, quello proveniente dalla Germania sulla clamorosa cedibilità di Filip Kostic, che trova riscontri anche nella stampa italiana, precisamente nel quotidiano ‘La Stampa‘, che parla di un possibile prezzo d’uscita fissato a 15 milioni. Tre in più di quanto Berger sostiene che la Juve abbia chiesto ai possibili acquirenti dell’ex Eintracht Francoforte.

Giova ricordare innanzitutto due cose: la prima è che il valore di mercato del serbo sfiora i 23 milioni. E che quindi la Vecchia Signora si starebbe accontentando della metà di quanto potrebbe teoricamente incassare da una sua cessione ‘normale’. Cioè non dettata dalla sola necessità finanziaria del momento. La seconda spiegazione può invece aiutare a capire meglio la mossa di Cristiano Giuntoli.

Filip Kostic con la maglia della Juve
Filip Kostic, la Juve potrebbe cederlo a metà prezzo (Ansa Foto) – Calciomercatotv.it

Sebbene non sia ancora chiaro quale possa essere il modulo con cui il tecnico Allegri farà giocare la sua squadra, il giocatore serbo occupa un ruolo che teoricamente prevede già un gran numero di interpreti. Da Chiesa ad Iling-Junior, passando anche forse – in base alla collocazione in campo – a Timothy Weah, l’ex Stoccarda appare tra i più sacrificabili sull’altare dell’equilibrio di bilancio.

Ciò che casomai continua a sorprendere è la cifra chiesta dalla società bianconera. Talmente bassa da far solamente pensare che si voglia chiudere il prima possibile l’affare.

Impostazioni privacy