Cacciato dal gruppo WhatsApp: terremoto Juve

Clamoroso, il big cacciato dal gruppo WhatsApp della squadra. Ecco che cosa sta succedendo

Al giorno d’oggi le relazioni sociali e professionali sono scandite dalle interazioni sui social network. In pratica, basta un ‘mi piace’ ad un post o ad una foto per palesare un certo interesse, così come cancellare l’intera gallery a tema per comunicare un addio o per esternare un forte disappunto per un torto ricevuto, come ha fatto di recente Victor Osimhen.

Terremoto Juve
Terremoto Juve: espulso dal gruppo WhatsApp (LaPresse) – calciomercatotv.it

Il nigeriano del Napoli, stizzito da un video, postato su TikTok dal club azzurro, in cui viene canzonato per l’errore dal dischetto contro il Bologna, d’istinto ha eliminato dalla gallery del suo profilo tutte le foto con la maglia dei campioni d’Italia in carica.

Insomma, i rapporti umani, sentimentali e professionali, ahinoi, nascono e muoiono a mezzo social network. Non solo. In epoca in cui la comunicazione, sociale e professionale, è dettata da messaggi su WhastApp il bando dal relativo gruppo è l’ultima frontiera dei mezzi correttivi per rimettere in riga calciatori indisciplinati.

Terremoto Juve: Jadon Sancho cacciato dal gruppo WhatsApp del Manchester United

S’inasprisce lo scontro in atto tra Erik Ten Hag, tecnico del Manchester United, e Jadon Sancho, prelevato dai Red Devils da Borussia Dortmund due estati fa per 73 milioni di sterline e obiettivo della Juventus.

I due ormai sono ai ferri corti visto che dopo avere bandito Jadon Sanchez dagli allenamenti della prima squadra, con conseguente divieto di utilizzare le relative strutture, inclusa la mensa, tanto che mangia e si cambia nello spogliatoio dell’Academy dei Red Devils, Ten Hag lo ha espulso da gruppo WhatsApp che il tecnico ex Ajax e il suo staff usano per comunicare con i calciatori della prima squadra.

Jadon Sancho espulso gruppo WhatsApp
Jadon Sancho espulso dal gruppo WhatsApp del Manchester United (LaPresse) – calciomercatotv.it

Dunque, una nuova puntata nella faida tra il tecnico ex Ajax e l’ex Borussia, iniziata lo scorso settembre quando il 23enne Nazionale inglese sui social ha accusato il tecnico olandese di mentire sulle vere motivazioni alla base della sua esclusione dal match perso per 3-1 contro l’Arsenal in risposta alle dichiarazioni alla stampa di Ten Hag in cui quest’ultimo motiva la sua esclusione con lo scarso impegno negli allenamenti.

Nonostante Jadon Sanchez abbia poi provveduto a rimuovere il suddetto post, evidentemente Ten Hag, alla luce di questo suo ultimo provvedimento, se l’è legata al dito anche perché l’ex Borussia, che si lamenta di come viene trattato all’United, si rifiuta di scusarsi con il tecnico olandese. Continua, quindi, il muro contro muro che alla fine potrebbe fare il gioco della ‘Vecchia Signora’ che, come detto, è fortemente interessata al 23enne inglese.