Serie A, Milan-Juve: arriva la decisione su Allegri

Quest’oggi alle ore 18:00 è andata in scena, a San Siro, Milan-Juventus. I rossoneri hanno travolto gli ospiti con un secco 2-0: ora Allegri rischia l’esonero.

Dopo la vittoria in Campionato contro il Bologna per 3-0, e quella in Champions contro il Maccabi Haifa per 3-1, sembrava che gli uomini di Allegri avessero scongiurato definitivamente la paura.

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri rischia l’esonero dopo la brutta sconfitta contro il Milan al Meazza (©LaPresse)

La gara contro il Milan, però, è giunta come uno schiaffo in pieno volto evidenziando le molte lacune della Vecchia Signora, sia in fase offensiva che di possesso. Sebbene la gara fosse iniziata nel modo giusto, i bianconeri hanno dovuto chinare il capo dinnanzi alla superiorità del Milan.

La panchina di Allegri barcolla

I rossoneri sono prima passati in vantaggio con Tomori, nei minuti di recupero del primo tempo e poi hanno chiuso la gara con un gioiellino firmato da Brahim Diaz al 55’. Ora, Allegri rischia seriamente di essere sollevato dall’incarico.

Anche se il campionato è ancora lungo, la sconfitta di questa sera complica la situazione dei bianconeri. La Juventus è ottava in classifica e a -10 punti dalla vetta. Nell’occhio del ciclone è finito, ovviamente, Massimiliano Allegri.

I tifosi non perdonano Allegri

Sono tantissimi i tifosi della Juventus che hanno scritto sui social le loro critiche verso il tecnico toscano. In molti non gli hanno perdonato la frase che aveva pronunciato non molto tempo fa, il 17 settembre 2022: “Togliete al Milan 5 titolari e vediamo che risultati ottengono“.

Ecco, proprio come un boomerang quella frase gli è tornata indietro con tutti gli interessi. Non solo il Milan è sceso in campo con una squadra decimata dagli infortuni, ma è riuscita ad imporsi contro i bianconeri infliggendo una punizione calcistica esemplare. Allegri, adesso, rischia la gogna mediatica e l’esonero.

Milan-Juve: la decisione della dirigenza

Tuttavia, nonostante le forti critiche, l’allenatore toscano dovrebbe rimanere ancora ben saldo sulla panchina bianconera. Le motivazioni che fanno pensare a questa scelta da parte della società bianconera sono due: il tipo di contratto che lo lega ai bianconeri (lungo e cospicuo); i prossimi impegni della Juventus in Europa e campionato.

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus (©LaPresse)

Infatti, la ‘Vecchia Signora’ sfiderà il Maccabi Haifa nel match di ritorno di Champions, martedì, mentre domenica, nel derby contro il Torino di Ivan Juric, Allegri andrà a giocarsi il tutto per tutto.