Esonero, decide il tribunale: nuovo caso per il tecnico

Un caso tutto all’italiana, un tecnico sta per ricevere l’esonero dal club ma tutto dipenderà dal tribunale. Una situazione paradossale, l’ennesima, di un calcio che offre sempre spunti al limite. Una vicenda che coinvolge il campionato cadetto e uno dei suoi protagonisti che dovrà capire cosa ne sarà della sua panchina.

Clotet e Inzaghi foto LaPresse
In foto LaPresse, Pippo Inzaghi e Pep Clotet – calciomercatotv.it – foto LaPresse

Il tribunale decide sul campo

Il calcio italiano offre sempre spunti per andare oltre gli schemi e la mera tattica sportiva. Potrebbe fare quasi giurisprudenza quanto sta accadendo, in particolare andando un po’ a infrangere i classici schemi societari.

C’è un tecnico che riceverà l’esonero, ma è il tribunale a dare l’ultima parola sul club. Un destino che diventa così ai limiti del paradosso, dovrà essere un ente extra sportivo a dare l’ok a una società, al di là dei meriti sul campo.

Esonero del tecnico, situazione paradossale

Rappresenta probabilmente un caso più unico che raro – almeno per il presente – quanto sta accadendo e ovviamente non mettiamo la mano sul fuoco per il futuro, data la piega che sta prendendo il calcio italiano.

Pep Clotet sarebbe in odor di esonero al Brescia, ma il tecnico può salvarsi grazie al tribunale. Il club lombardo è in amministrazione controllata – come riporta Gdm – per questo motivo un eventuale esonero del mister dovrebbe ricevere l’ok dal tribunale. Che non avverrebbe dei fatti, perché tutto ciò andrebbe a influire sui costi già in difficoltà. A meno di non trovare una strategia diversa.

Clotet e Brescia, cosa accadrà

Il tribunale non approverebbe un cambio di panchina dispendioso. Cellino, però, potrebbe giocarsi qualche altra chance, andando decisamente a cambiare le carte in tavola. Intanto, potrebbe non esserci l’esonero ma le dimissioni del tecnico Clotet, in ciò il tribunale non si opporrebbe.

Oppure, come altra opzione, il tecnico andrebbe via ma la squadra passerebbe sotto la gestione di un altro tesserato con il patentino di allenatore. Il Brescia attualmente ha nel suo staff Davide Possanzini (ex vice di De Zerbi) nonché Davide Gastaldello, già affacciatosi sulla panchina della prima squadra. Cellino non potrebbe, comunque, assumere un mister diverso, avrebbe solo da scegliere chi promuovere al massimo ruolo.

clotet a cosenza - foto LaPresse
Pep Clotet, il tribunale decide sull’esonero del tecnico – calciomercatotv.it – foto LaPresse