Real Madrid, a fine stagione sarà addio: parola di Ancelotti

Condannato l’episodio di cui è stato vittima il calciatore, le sue parole lasciano presagire un triste epilogo lontano dal calcio spagnolo

Il calcio evolve al passo coi tempi, si dice, eppure talvolta si assiste ancora a scene con le quali il mondo sportivo ha davvero nulla a che fare. La realtà dei fatti è che episodi simili non sono giustificabili in alcun ambito della vita umana e inevitabilmente da concetto di ‘evoluzione’ si passa a quello di ‘involuzione’.

Insulti a Vinicius e sospetto cessione, Ancelotti smentisce
Carlo Ancelotti, tecnico del Real Madrid (LaPresse) – calciomercatotv.it

Le discriminazioni a sfondo razziale, argomento dibattuto sul quale le Federazioni internazionali si stanno mobilitando per sensibilizzare le masse, continuano a persistere in giro per l’Europa.

Dopo il vissuto di Romelu Lukaku di qualche settimana fa in occasione della semifinale di Coppa Italia contro la Juventus, a seguito del quale il calciatore era stato persino squalificato in segno di stizza nei confronti dei tifosi bianconeri che lo avevano insultato, ecco l’ennesimo caso di violenza verbale diretta questa volta alla persona di Vinicius Jr.

Dalla condanna dell’episodio alle voci di mercato, scoppia il caso Vinicius

L’esterno offensivo del Real Madrid, grande protagonista con la ‘camiseta blanca’ in questa stagione, ha infatti subito insulti razziali piovuti dagli spalti del settore del Valencia in occasione del match giocato la scorsa domenica.

Insulti a Vinicius e sospetto cessione, Ancelotti smentisce
Vinicius Junior, esterno offensivo del Real Madrid vittima di discriminazione razziale (LaPresse) – calciomercatotv.it

Continuerò a lottare contro i razzisti, anche se sarà lontano da qui“, ha commentato il calciatore a posteriori. Un messaggio di protesta vibrante, estraniato anche con un video ad hoc pubblicato sui propri canali social. Con quella nota, sullo sfondo, di possibilità ad una cessione al di fuori del territorio spagnolo.

Non credo che tutto questo lo costringerà a salutare il campionato de La Liga. Vini ama il calcio, ama il Real Madrid sopra ogni altra cosa. Quindi credo che un addio non sia realmente ciò che pensa, quel che prova per questa maglia è molto grande e credo che abbia voglia di continuare a fare carriera qui da assoluto protagonista“, ha poi risposto il tecnico Carlo Ancelotti nella conferenza stampa post-partita cercando di fugare ogni dubbio sulle chance di vedere il giovane talento lontano dalla Spagna.

Il calciatore, dunque, non sarà parte delle voci di mercato nel prossimo futuro. Anzi, verrò supportato attivamente da tutto il gruppo madrileno e dalle istituzioni internazionali affinché i colpevoli paghino il conto delle proprie deplorevoli azioni.

Impostazioni privacy