Giuntoli, un retroscena esalta la Juve e fa infuriare i napoletani

È finita la telenovela sul passaggio di Cristiano Giuntoli alla Juve: nemmeno il tempo di firmare che emerge subito un retroscena

Otto anni bellissimi, coronati da una Coppa Italia – all’epoca della gestione Gattuso – ma soprattutto dal fantastico Scudetto conquistato addirittura con un mese d’anticipo. E dopo aver inflitto distacchi abissali a tutte le avversarie. Questo è il lascito di Cristiano Giuntoli, uno che a Napoli verrà sempre ricordato come l’uomo delle cessioni eccellenti ma che proprio da queste ha costruito un giocattolo quasi perfetto, fatto poi funzionare alla grande da Luciano Spalletti.

Cristiano Giuntoli, ex Ds del Napoli
Cristiano Giuntoli, spunta un retroscena incredibile (LaPresse) – Calciomercatotv.it

Abilissimo anche a far quadrare i conti, spinto in questo dalla sollecitazioni di Aurelio De Laurentiis, il dirigente fiorentino ha messo a segno dei colpi che fanno già parte della storia del calciomercato. Re incontrastato delle plusvalenze e di un lavoro di scouting senza pari, Giuntoli ha nel suo curriculum il merito di aver acquistato pilastri come Victor Osimhen, Khvicha Kvaratskhelia, Kim Min-Jae, e Giovanni Di Lorenzo, il Capitano degli azzurri.

Dopo un lungo tira e molla col presidente, che non voleva proprio che Giuntoli interrompesse il contratto con un anno di anticipo, l’ex Ds del Carpi è approdato alla Juve (manca solamente l’annuncio ufficiale del club bianconero, ma l’affare è cosa fatta), dove rivestirà il ruolo di Direttore dell’area sportiva. Un po’ quello che faceva il suo amico Paolo Maldini al Milan, prima che il rapporto tra le parti si interrompesse all’indomani della fine del campionato.

Giuntoli, spunta un incredibile retroscena

Col passaggio nei quadri dirigenziali della Vecchia Signora si è posta fine ad una querelle che durava ormai da mesi, con lo stesso Giuntoli accostato alla Juve sin dai tempi – novembre 2022 – delle dimissioni dell’intero CdA bianconero. Nemmeno a farlo apposta, subito i curiosi si sono scatenati a caccia di qualche retroscena su un personaggio che, a dire il vero, non ha mai amato le luci della ribalta. Preferendo insomma far parlare i fatti piuttosto che le parole.

Cristiano Giuntoli , ex dirigente del Napoli
Cristiano Giuntoli, c’è il retroscena sulla sua famiglia (LaPresse) – Calciomercatotv.it

Detto fatto, è arrivato il gustoso aneddoto che riempie d’orgoglio il popolo juventino e che ha mandato su tutte le furie i tifosi partenopei. La famiglia di Giuntoli è originaria di Agliana, un piccolo paese in provincia di Lucca, dove la maggior parte del tifo locale non è certo appannaggio dei colori bianconeri, eppure…eppure sono tutti sostenitori della Juve a casa Giuntoli.

Si narra addirittura la leggenda, quanto mai verosimile, che il padre del dirigente abbia chiesto di farsi seppellire con una maglia della Juve quando sarà arrivata la sua ora. Era evidentemente destino che, prima o poi, Cristiano si legasse ai colori bianconeri.