Liga, rivoluzione in Spagna: il campionato cambia per sempre

Una nuova rivoluzione in Spagna e nel campionato di calcio, con la Liga destinata a cambiare per sempre, scopriamone i motivi…

Cambiamenti in atto per uno dei tornei più affascinanti nell’intero panorama calcistico, tanto da modificarne il prossimo futuro, attraverso delle novità importanti a partire dalla prossima stagione.

Liga, rivoluzione
Liga, rivoluzione nel campionato spagnolo (Ansa) – calciomercatotv.it

Anche se il numero di squadre competitive ed i maggiori investimenti sul mercato vedono la Premier League come il campionato più selettivo in questo periodo, la Liga continua a conservare un certo tipo di fascino ed un livello tecnico molto alto, anche rispetto a quanto accade in Inghilterra.

Inoltre, negli ultimi anni i club spagnoli si sono dimostrati quelli maggiormente performanti nelle competizioni europee, e quando si trovano in finale non perdono ormai da tempo: esclusi i derby, dove una squadra di conseguenze vince e l’altra perde, gli ultimi ko sono risalenti al 2001, quando Alaves e Valencia persero rispettivamente l’atto conclusivo di Coppa Uefa e Champions League da Liverpool e Bayern Monaco.

Addio La Liga: Spagna, cambio definitivo

Ai successi perenni di Barcellona, Siviglia, Real ed Atletico Madrid, nel torneo iberico sono passati i maggiori fuoriclasse e gli ultimi Palloni d’Oro: dalle sfide tra Ronaldo e Messi, passando per Benzema e Modric, anche se solo quest’ultimo è rimasto, il campionato spagnolo cerca di rimanere in auge.

Oltre a quanto accade a livello sportivo, i vertici federali in Spagna hanno già pensato ad un rinnovamento per il futuro prossimo, a partire dal nuovo logo presentato nei giorni scorsi, a cui si è aggiunta un’altra novità.

Liga, logo nuovo
Liga, il campionato in Spagna cambia per sempre – calciomercatotv.it

L’altro cambiamento epocale riguarderà infatti il nome nuovo, se nelle ultime stagioni veniva aggiunto lo sponsor del Banco Santander, a partire dalla prossima ve ne sarà uno diverso. Come riportato dal quotidiano ‘Mundo Deportivo’, ci sarà una distinzione da questo punto di vista tra Prima e Seconda Divisione, mentre il nuovo accordo è stato stilato insieme ad Ea Sports.

Insieme all’azienda di videogiochi verrà creato il nuovo title sponsor, pronto a subentrare al precedente, rappresentando in questo modo la Liga da un punto di vista promozionale. In attesa di capire cosa accadrà invece sul rettangolo di gioco, dove il Barcellona punta alla conferma del titolo, ma se la dovrà vedere con le madrilene, in particolare il Real, per dare luogo allo spettacolo del campionato spagnolo, il cui inizio è previsto il prossimo 13 agosto.