Formula 1, è ufficiale: ora sappiamo anche le date

La Formula 1 è arrivata all’annuncio ufficiale in vista della prossima stagione: ora sono chiare sia le date che le tappe del 2024

Il calendario della prossima stagione è stato varato in modo ufficiale e presenta subito alcune sorprese. Da segnalare per i tifosi italiani il ritorno di Imola, saltata quest’anno a causa del maltempo.

Nuovo calendario Formula 1
Ufficiale nuovo calendario di F1 (CmTv – Ansa)

Il campionato di Formula 1 non è giunto ancora al giro di boa ma già sembra aver emesso i suoi giudizi definitivi. Max Verstappen è l’assoluto dominatore della stagione, come e più del 2022. La Ferrari era molto più vicina e anche la Mercedes mostrò un’impennata di orgoglio nella seconda metà di calendario. Ora per la Red Bull la strada è spianata e su 9 Gran Premi sono arrivate altrettante vittorie.

Il prosieguo del 2023 non dovrebbe regalare grossi stravolgimenti e quindi l’occhio di tifosi e appassionati è già rivolto al 2024. Ora si può anche discutere del prossimo campionato in termini di date e tappe visto che nelle ultime ore è stato ufficializzato il calendario ufficiale della stagione ventura. Ci sono diverse novità che sono destinate a far discutere, come lo spostamento al sabato di un paio di gare e lo slittamento a mesi inconsueti di tappe storiche del Circus.

Il 2024 non vivrà quindi di grandi aggiornamenti tecnici ma si dovrà aggrappare alle modifiche della scaletta dei GP (con la conferma delle Sprint Race di ultima generazione).

Formula 1, il calendario del 2024: tutte le tappe della prossima stagione

Si partirà il prossimo 2 marzo con la prima gara del Mondiale 2024 in Bahrain, come avvenuto negli ultimi paio d’anni. La chiusura avverrà l’8 dicembre nella consueta cornice di Abu Dhabi.

Novità ufficiale in Formula 1
Novità importante per il 2024 della F1 (CmTv – Ansa)

Per quanto riguarda l’Italia, da segnalare il ritorno di Imola, dopo l’annullamento per l’alluvione di quest’anno, il 19 maggio. Per quanto riguarda Monza appuntamento al 1° settembre 2024.

Per quanto riguarda gli spostamenti sostanziosi di alcune tappe storiche da sottolineare il passaggio del Giappone ad Aprile (anziché ottobre), con l’Azerbaijan che scivola a settembre. Il Qatar, novità del 2023, viene confermata in calendario ma subito prima di Abu Dhabi.

Inoltre non si può sottovalutare la novità di due Gran Premi di sabato, ovvero Bahrain e Arabia Saudita, per motivi legati al Ramadan. Ecco di seguito le 24 date del calendario della prossima stagione:

  • 2 marzo – Bahrain – Sakhir
  • 9 marzo – Arabia Saudita – Jeddah
  • 24 marzo – Australia – Melbourne
  • 7 aprile – Giappone – Suzuka
  • 21 aprile – Cina – Shanghai
  • 5 maggio – Miami – Miami
  • 19 maggio – Emilia Romagna – Imola
  • 26 maggio – Monaco – Monaco
  • 9 giugno – Canada – Montreal
  • 23 giugno – Spagna – Barcelona
  • 30 giugno – Austria – Spielberg
  • 7 luglio – Regno Unito – Silverstone
  • 21 luglio – Ungheria – Budapest
  • 28 luglio – Belgio – Spa
  • 25 agosto – Olanda – Zandvoort
  • 1 settembre – Italia – Monza
  • 15 settembre – Azerbaijan – Baku
  • 22 settembre – Singapore – Singapore
  • 20 ottobre – USA – Austin
  • 27 ottobre – Messico – Mexico City
  • 3 novembre – Brasile – Sao Paulo
  • 23 novembre – Las Vegas – Las Vegas
  • 1 dicembre – Qatar – Losail
  • 8 dicembre – Abu Dhabi – Yas Marina