Pugno in faccia ad un tifoso, squalifica shock

Colpire con un pugno in faccia un tifoso, fuori dallo stadio, è un gesto gravissimo. Arriva la squalifica shock per il calciatore

Un finale di gara a dir poco incandescente, quello dello scorso 26 marzo, tra due nobili decadute del calcio italiano, abituate a ben altre platee, e oggi protagoniste di un mediocre campionato nella terza serie del nostro calcio: stiamo parlando della sfida tra Piacenza e Novara.

Figc maxi squalifica
Figc: il Giudice Sportivo commina una maxi squalifica di 5 giornate (press media Figc) – calciomercatotv.it

Il risultato del campo, 1-1, in terra emiliana, non racconta fino in fondo quanto è accaduto sul terreno di gioco, dove la battaglia non si è limitata ai tempi regolamentari e al recupero. Qualcosa di incredibile è infatti accaduto dopo il fischio finale del direttore di gara.

In campo gli scontri verbali e la tensione erano arrivati alle stelle: la posta in palio, almeno per i padroni di casa, in lotta per evitare la retrocessione, era troppo alta. Per la cronaca il Piacenza concluderà, poi, mestamente, la stagione all’ultimo posto, non riuscendo nemmeno ad accedere ai play-out e vivendo l’onta della retrocessione diretta in serie D.

I tifosi di casa chiedevano e volevano una vittoria che alla fine non è arrivata. Lo scontro è salito alle stelle tra un gruppo di sostenitori locali e il difensore ospite Yohan Benalouane, gigante tunisino con passaporto francese.

Yohan Benalouane del Novara prese a pugni un tifoso del Piacenza: maxi squalifica di 5 giornate

Una volta fuori dagli spogliatoi, il calciatore, secondo i bene informati, usciva dal recinto dello stadio per recarsi nei pressi del pullman della squadra. È qui che sarebbe stato accerchiato da un gruppo di sostenitori piacentini. Volano parole grosse, offese, forse minacce.

5 giornate squalifica
Yohan Benalouane del Novara colpì con un pugno un tifoso del Piacenza, squalificato per 5 giornate (ansa foto) – calciomercatotv.it

I fatti dicono che ad avere la peggio, sembra assurdo ma è così, siano stati proprio i tifosi emiliani, con Benalouane che si è scatenato contro di loro e in particolare ha sferrato alcuni pesanti pugni contro un personaggio molto noto alla tifoseria locale. L’esito dello scontro? Pesantissimo per un tifoso piacentino. 10 punti di sutura: è questo il referto medico per l’uomo che non è scampato alla furia cieca del calciatore.

La Federazione, a distanza di mesi, sancisce in 5 giornate di squalifica l’ammenda per Yohan Benalouane: è ovvio che potrebbero esserci delle attenuanti, come è ovvio che si tratti di un episodio avvenuto a gara terminata e perciò viene punito in un modo diverso, dal momento che non ha intaccato l’andamento dei 90 minuti. Rimane grave la reazione del calciatore, che in quanto atleta, in quanto immagine di sportività, non avrebbe dovuto reagire.

Yohan Benalouane sconterà nel prossimo campionato le cinque giornate di stop. Il calciatore non ha commentato i fatti e il Novara Calcio non si è espresso sulla vicenda. Benalouane è sicuramente reo di non aver mantenuto il controllo: è certo che sia successo qualcosa in quei concitati momenti fuori dallo stadio, ma ad aver messo in atto l’aggressione fisica è stato lui e in modo anche piuttosto veemente.