Sentenza choc, ora è ufficiale: ripartono dai Dilettanti!

La sentenza choc è arrivata ed è adesso ufficiale: il club glorioso sarà costretto a ripartire dai Dilettanti!

Arriva il punto finale sulla vicenda che ha tenuto in ostaggio il calcio italiano per l’intera durata dell’estate. La sentenza è scioccante ma adesso è definitiva. Uno dei club più gloriosi del nostro calcio sarà costretto a ripartire dai Dilettanti: nulla da fare per quanto riguarda i ricorsi che si sono tenuti negli ultimi mesi. Non ci sarà un altro grado di giustizia dopo il Consiglio di Stato.

Arriva la sentenza choc: si riparte dai Dilettanti!
La sentenza choc è arrivata: il club sarà costretto a ripartire dai Dilettanti – (ANSA) – calciomercatotv.it

Parliamo del caos che è successo in serie B (e C) derivante ai casi della Reggina e del Lecco. Le due squadre hanno visto la propria posizione in bilico a lungo, seppur per motivi diversi come differenti sono stati anche gli esiti. Alla fine i lombardi sono riusciti ad iscriversi in serie B, con buona pace di Perugia e Foggia che hanno visto i loro ricorsi respinti e dovranno accontentarsi di disputare la serie C. Diverso il discorso per i calabresi, sui quali ci soffermiamo.

Adesso è ufficiale, arriva la sentenza choc: la Reggina riparte dai dilettanti

La squadra affidata l’anno scorso a Pippo Inzaghi aveva visto la propria domanda d’iscrizione alla serie cadetta essere rigettata per alcune inadempienze. Più nello specifico si trattava di un debito non saldato necessario per l’iscrizione dei club professionistici entro la scadenza vincolante del 20 giugno. Il club calabrese si è visto rigettare la propria domanda in tutti gli ordini di giustizia sportiva: dal Consiglio Federale della FIGC alla Covisoc, passando per il TAR e come ultimo il Consiglio di Stato. Cosa succederà ora?

Sentenza choc, ora è ufficiale: la Reggina riparte dai Dilettanti
La Reggina sarà costretta a ripartire dai Dilettanti: arriva la sentenza choc – (ANSA) – calciomercatotv.it

Al posto della Reggina in serie B come noto è stato ripescato il Brescia che da domenica prenderà il posto della “X” nel calendario per disputare le partite a cominciare da quella col Cosenza (scherzi del destino: è stata l’ultimo match disputato ai play-out che aveva condannato le Rondinelle alla retrocessione sul campo). Ma cosa ne sarà della Reggina?

Per i calabresi non resta che ripartire dai Dilettanti. Non c’è altra soluzione, non può essere aggiunta in sovrannumero né in B né in C. Bisognerà vedere ora se la dirigenza riuscirà ad iscriverla al campionato di serie D o se ancora peggio dovrà farlo da una categoria inferiore. Il direttore sportivo reggino, Massimo Taibi, continua a ripetere che resterà al proprio posto in qualsiasi categoria il club giocherà. Ma adesso è tutto da vedere. La Reggina avrà pure evitato il fallimento lo scorso anno ma questa sentenza è molto vicina ad esserlo.

Impostazioni privacy