Crisi isterica di Allegri, è successo di nuovo

Massimiliano Allegri si è lasciato andare a una vera e propria crisi isterica nei minuti finali di Milan-Juventus: una reazione non nuova

Verso la fine del match tra Milan e Juventus di domenica sera, conclusosi 0-1 in favore dei bianconeri, lo spettacolo principale è stato senza dubbio quello regalato da Massimiliano Allegri. L’allenatore della Signora si è lasciato andare a diversi minuti di isteria nei confronti della sua squadra, che non stava evidentemente soddisfacendo il tecnico livornese. Allegri ha prima preso a calci una bottiglietta, poi si è tolto la giacca lanciandola verso la propria panchina e non contento si è liberato anche della cravatta, lanciando anch’essa per terra.

La crisi isterica di Allegri fa discutere
Allegri show in Milan-Juventus: arrivano le critiche – Foto ANSA (Calciomercatotv.it)

In più, l’allenatore della Juventus ha sferrato anche un calcio a un cartellone pubblicitario. Nel mezzo tante urla all’indirizzo dei suoi giocatori, spiegate poi nel post-gara dallo stesso tecnico toscano. Allegri ha infatti spiegato che quando si è in superiorità numerica (il Milan era rimasto in dieci al 40′ del primo tempo per l’espulsione di Thiaw) il campo deve “diventare un aeroporto“: la sua Juve, invece, stava rischiando molto con passaggi nello stretto che lo fanno “diventare matto“.

La crisi isterica di Allegri ha fatto ovviamente il giro del web: in tanti, specialmente tra i tifosi della Juve, esaltano il carattere e l’attaccamento del tecnico livornese alla causa bianconera, ma non sono mancate dure critiche da parte di chi ritiene che Allegri si lasci andare troppo spesso a queste sceneggiate.

La crisi isterica di Allegri fa discutere: era già successo

In effetti non è la prima volta che ‘Acciughina’ perde la pazienza con la sua squadra nei minuti finali della gara. Era successo qualcosa di molto simile anche il 20 dicembre 2015, in occasione di un Carpi – Juventus, quando una Signora un po’ superficiale stava rischiando di farsi rimontare il doppio vantaggio dai padroni di casa. Proprio quell’atteggiamento lezioso scatenò l’ira di Allegri, che anche in quel caso si tolse la giacca e la lanciò per aria con tanto di urla ai suoi uomini. Una scena che si è ripetuta domenica sera a San Siro e che ha scatenato anche una serie di polemiche.

Allegri perde la pazienza: è successo di nuovo
Allegri lancia (di nuovo) la giacca: critiche per il livornese – Foto ANSA (Calciomercatotv.it)

Secondo il giornalista Graziano Carugo Campi il comportamento di Allegri non fa bene alla Juve. Nel suo commento su X – la piattaforma precedentemente nota come Twitter – Campi spiega che la crisi isterica dell’allenatore livornese “non è affatto normale” e che questo atteggiamento non è di certo un aiuto alla squadra.

Campi ha poi invitato a evitare voli pindarici, dato che la Juve è stata fortunata ad affrontare un Milan in dieci per più di un’ora e a trovare un gol su deviazione: “Solo il risultato è da salvare“, conclude il giornalista su X.