Juventus, buongiorno Kulusevski! Quale futuro per il talentino svedese?

Dejan Kulusevski era un oggetto misterioso di questo inizio di campionato ma adesso sembra aver trovato continuità: cosa farà ora la Juve?

Dejan Kulusevski Juventus
Dejan Kulusevski (da conferenza stampa)

C’è stato un tempo in cui un assist a referto sarebbe stata ordinaria amministrazione, per Dejan Kulusevski. Invece il +1 totalizzato contro il Cagliari, nei 20 minuti circa giocati dal giovane svedese, sembrano avere quasi il crisma di una autentica liberazione. L’assist era già arrivato alla 15ma con la palla servita a Dybala, ma questo passaggio qui, per il gran gol di Bernardeschi, ha un sapore sicuramente diverso.

In primis perché sblocca anche un altro Godot bianconero, il fantasista ex Fiorentina che non segnava da ben 513 giorni, ma anche perché corona una prestazione di spessore, quei famosi 20 minuti in cui Kulusevski ha impattato sul match alla grandissima, come non gli vedevamo fare da tempo. E ora, da che sembrava sul piede di partenza, potrebbe aprirsi un altro gennaio per il millennial svedese.

LEGGI ANCHE >>> Napoli, il piano per il dopo-Manolas: i nomi sul taccuino di Giuntoli

Fantacalcio, Kulusevski torna ad incidere: venderlo o tenerlo?

Kulusevski Juventus
Dejan Kulusevski (Da conferenza stampa)

E diciamo che nell’infinito cantiere che sembra essere la Juventus di Massimiliano Allegri c’è soltanto da capire che forma prenderà la squadra negli ultimi 5 mesi di campionato. Per Kulusevski sembravano ormai essersi aperte le porte di una possibile cessione, con il forte interesse dell’Arsenal e la prospettiva di rinunciare a lui e ad Arthur per monetizzare e puntare forte su un attaccante, magari proprio Vlahovic.

Autore di una prima parte di campionato da oggetto misterioso, ora la situazione sembra essere completamente cambiata e Dejan sta mostrando quella cattiveria agonistica che ci si aspetta da uno come lui.

Kulusevski resta alla Juve? Al momento l’opzione più probabile

Quale futuro quindi per il giovane talentino preso a peso d’oro dall’Atalanta lo scorso anno? Al momento non è da escludere nulla, né una possibile cessione né una conferma per farlo entrare via via nella formazione titolare. La Juve ha sicuramente bisogno di cash e ‘Kulu’ è quello che ha più mercato, ma allo stesso tempo il suo valore al momento sarebbe sicuramente ridotto rispetto alla spesa sostenuta dai bianconeri.

Sarebbe davvero un peccato se completasse il suo processo di maturazione altrove. Ecco perché è plausibile che Allegri aspetti di capire per tutto il mese di gennaio se davvero Kulusevski può essere un valore aggiunto e poi sarà deciso il suo futuro. Al momento, se dovessimo puntare un euro, lo punteremmo su una conferma in bianconero almeno fino a fine stagione.

Impostazioni privacy