“Lecce punta su Strefezza: può fare la differenza in Serie A” – ESCLUSIVA

Un excursus tra Serie A e Serie B, tra mercato e consigli per i prossimi campionato: le dichiarazioni dell’ex attaccante di Lecce, Cagliari e Palermo Jeda, in esclusiva su Calciomercatotv.it. L’ex attaccante, ora opinionista, ha fatto le sue considerazioni anche in chiave mercato delle squadre in cui ha militato.

La sconfitta del Lecce con il Cittadella in Coppa Italia e il ruolo di Strefezza

Due annate a Lecce spezzate da un intervallo a Novara tra il 2010 e il 2013, nell’intervista esclusiva Jeda ha detto la sua sulla formazione allenata da Baroni reduce dall’eliminazione in Coppa Italia:

“Sicuramente la sconfitta di venerdì con il Cittadella ha dimostrato che il Lecce ha delle lacune, soprattutto in difesa e a centrocampo. Servono giocatori di categoria ed esperienza che possono aiutare quelli che provengono dalla B, in quanto è un campionato completamente diverso. Osservando la partita, soprattutto in fase difensiva, qualcosa manca: per affrontare la Serie A l’esperienza è fondamentale.

Strefezza è un punto di forza per il Lecce, ha fatto un grandissimo gol con il Cittadella. E’ un giocatore che si muove molto bene e può fare la differenza in Serie A, ma ha bisogno anche della squadra che esalti le sue qualità”.

Tutte le news sul calciomercato italiano e non solo: CLICCA QUI

Palermo Corini allenatore nell'intervista di Jeda (LaPresse)
Palermo Corini allenatore nell’intervista di Jeda (LaPresse)

Il ruolo di Viola e Lapadula nel nuovo Cagliari di Liverani

Due anni importanti in Sardegna tra il 2008 e il 2010, con la formazione sarda appena retrocessa in Cadetteria. Al via il nuovo corso con Fabio Liverani in panchina per tornare immediatamente nella massima Serie:

“Il Cagliari è una delle favorite per la promozione, considerando la storia di una squadra che non ha fatto benissimo negli ultimi anni. Sarà una Serie B molto complicata e, con l’arrivo di giocatori come Viola o Lapadula e soprattutto di Liverani, ha di per sé un organico importante e lotterà per ritornare immediatamente in A.

Zappa, Pereiro e Nandez sono fondamentali. Bisogna vedere con che spirito e motivazione rimangono, questo è un valore aggiunto per i rossoblù. Confido in questi giocatori, anche perché aiuterebbero il Cagliari a tornare il prima possibile in A”.

LEGGI ANCHE >>> Nuova meta per Andrea Belotti: niente Roma, ecco dove va

Corini e Brunori determinanti per il nuovo Palermo

L’addio di Mister Baldini e del direttore Castagnini sinceramente è inspiegabile. Sicuramente sono problemi e dinamiche interni che noi non sappiamo: io non me l’aspettavo e pensavo che avrebbero continuato il loro cammino anche in B dopo lo straordinario lavoro della passata stagione. Corini è la scelta giusta come nuovo allenatore, ho avuto il piacere di giocare con lui a Palermo nel periodo in cui abbiamo portato i rosanero in A. Conosce l’ambiente e sicuramente è una pedina molto importanti, ma bisogna vedere i progetti futuri della società.

Brunori si candida per essere uno dei grandi protagonisti di questa Serie B. Tempo fa avevo detto che rimanere a Palermo sarebbe stata la scelta giusta per lui per maturare. Può fare molto bene dopo il campionato di Lega Pro, ha un margine di miglioramento ampio e mi auguro che possa dimostrare anche in B il suo valore. Vede tantissimo la porta, grande fiuto del gol e gioca per la squadra”.

Si ringrazia Jeda per l’intervista e per la cordialità dimostrata ai nostri microfoni

Intervista di Jeda a tutto tondo tra Lecce, Cagliari e Palermo (LaPresse)
Intervista di Jeda a tutto tondo tra Lecce, Cagliari e Palermo (LaPresse)