La Juve lo sta per perdere a zero: Agnelli prepara il colpo per il successore

La dirigenza della Juventus, sebbene abbia svolto un lavoro incredibile durante la finestra di mercato estiva, sta per piazzare un nuovo colpo. Dirigenza che però è finita, insieme a Massimiliano Allegri, nella bufera: la Juve non vince più né in Italia, né in Europa.

Cuadrado e Rabiot con la maglia della Juventus
Juan Cuadrado e Adrien Rabiot con la maglia della Juventus (©LaPresse)

Colpa di un mercato sbagliato? Scelte tecniche poco accurate? Eppure i tifosi erano chiaramente in visibilio quando furono presentati gli acquisti di Pogba, Di Maria, Kostic, Bremer e Milik. Cosa è andato storto?

Juventus: trema la dirigenza

Dopo l’avvio di stagione disastroso, Agnelli avrebbe deciso di fare piazza pulita. Non rischia solo Allegri, ma anche qualche dirigente bianconero. Bisogna subito capire quale sia la giusta strategia per andare avanti. Non solo, la Juventus rischia di perdere tra cinque mesi, una pedina dello scacchiere di Allegri. A questo punto della situazione i movimenti da fare potrebbero essere due: un rinnovo, per evitare che il giocatore si svincoli o cederlo a gennaio. La seconda ipotesi sembra quella più accreditata. Con una pretendente dalla Ligue1 e una dalla Premier sembra che la trattativa possa andare a buon fine.

Manchester su Rabiot, ma non solo…

L’avvio di stagione del Manchester United è stato esattamente come la conclusione dello scorso campionato: non all’altezza della storia del club inglese. I Red Devils sono quinti ma devono cercare di fare qualcosa in più. Tra cinque mesi Rabiot sarà libero di accordarsi con una nuova società a costo zero. La Juve, infatti, non è intenzionata a rinnovargli il contratto. O meglio, non concederà al francese lo stipendio richiesto di circa 7,5 milioni più bonus d’ingaggio attuali. Già in estate in Manchester United si era spinto fino a quota 10 milioni, più 20 milioni per il cartellino. Ma poi la trattativa è sfumata: non è però da escludere un ritorno di fiamma a gennaio. Tuttavia, sullo sfondo c’è un’altra ipotesi: il grande ritorno al Paris Saint-Germain. Diverse fonti francese raccontano di un primo approccio arrivato già diversi giorni fa.

Mercato Juve: si pensa ad un clamoroso scambio

La Juventus, anziché perderlo a zero, può tentare lo scambio con il club di Ligue1. Juve e PSG sono in rapporti molto buoni. L’ultima trattativa che ha coinvolto entrambe le società è stata quella di Paredes. L’argentino è passato alla Juventus durante l’ultimo giorno di mercato della sessione estiva. Ora però il club francese vorrebbe, o meglio rivorrebbe, il centrocampista classe ’95. Dopo 6 stagioni al PSG, Rabiot è approdato nel 2019 alla Juventus: l’allora allenatore era Maurizio Sarri. Nonostante i cambi in panchina, Rabiot non è mai riuscito davvero a conquistare Sarri, Pirlo e Allegri. Ora Max Allegri lascerebbe tranquillamente partire il francese vero il club parigini. A quel punto la dirigenza bianconera potrebbe tentare uno scambio.

Carlos Soler in azione con la maglia del Valencia
Carlos Soler in azione con la maglia del Valencia (©LaPresse)

Carlos Soler, che fino a questo momento ha giocato davvero molto poco, era entrato in orbita Juventus già quest’estate, anche se poi, per motivi logistici legati all’acquisto di Paredes, era sfumato, non ha mai smesso di piacere ad Allegri. La Juventus a questo punto potrebbe prendere due piccioni con una fava: vendere Rabiot, ed evitare il dispendio onerso per l’ingaggio, e prendere un giocatore che a centrocampo potrebbe risultare un ottimo jolly.