Diritti tv: svolta in Serie A, cosa succederà dal 2024

In Serie A potrebbero esserci delle importanti novità per quanto riguarda i diritti tv. Nelle scorse ore c’è stato un incontro e presto sono attesi dei passaggi fondamentali per capire meglio cosa accadrà dal 2024. L’obiettivo è quello di garantire agli utenti un servizio migliore degli ultimi mesi.

Serie A diritti tv
Possibile un cambio per quanto riguarda i diritti tv nel 2024 © Lapresse

Serie A: diritti tv, possibile svolta

La questione diritti tv in Serie A continua a tenere banco e presto ci potrebbero essere delle importanti novità dal 2024. Nonostante i problemi registrati in questi ultimi mesi, non dovrebbero avvenire particolari cambiamenti e di conseguenza Dazn continuerà a mandare in onda il massimo campionato almeno fino alla scadenza dell’accordo.

Naturalmente l’ipotesi più probabile è quella di un cambio nel 2024 e, di conseguenza, potrebbero esserci delle importanti novità.

Secondo quanto riferito da Il Mattino, Apple potrebbe decidere di entrare in campo per i diritti tv della Serie A e l’incontro tra Cook e De Laurentiis potrebbero aprire le porte ad uno sbarco nel nostro campionato della multinazionale americana.

Apple in Serie A: contatti in corso tra De Laurentiis e Cook

L’incontro tra De Laurentiis e Cook potrebbe aprire le strade ad un arrivo di Apple in Serie A per quanto riguarda i diritti televisivi. L’obiettivo è quello di poter arrivare nel campionato italiano e prendersi la possibilità di trasmettere una Serie A destinata a diventare ancora più divertente.

Non sarà semplice considerando anche la concorrenza, ma il presidente del Napoli ha intenzione di spingere per questa soluzione e, di conseguenza, è pronto a trattare con Cook per arrivare ad una soluzione definitiva.

Ultime Serie A: difficile una conferma per ‘Dazn’

I diritti tv della Serie A sono destinati ad essere molto ambiti (non solo da Apple) considerando che sembra essere molto complicata una conferma con Dazn. Troppi i problemi e, di conseguenza, l’intenzione è quella di assegnarli ad un’altra emittente televisiva.

Cook ci pensa e spera di poter battere la concorrenza, ma in gioco ci sono anche altre emittenti e tutto può succedere.

Dazn
Difficile una conferma di Dazn per quanto riguarda i diritti televisivi © Lapresse