Clamoroso Juve, via Allegri: in estate in un top club

Il futuro di Massimiliano Allegri si infittisce di particolari, nonostante le rassicurazioni della dirigenza e del presidente Agnelli dopo la figuraccia contro il Maccabi Haifa. I problemi derivanti dai risultati in campionato e in coppa hanno cambiato i piani, con la società che sta facendo le sue valutazioni e si sta prendendo del tempo per decidere il futuro.

Via Allegri, bomba dalla Francia

Nonostante la vittoria di sabato contro il Torino, l’esonero di Allegri potrebbe verificarsi nonostante la società abbia di fatto confermato l’allenatore.

E’ stata la parola d’ordine di Andrea Agnelli che ha parlato con l’allenatore, con l’ex Milan che si è soffermato sulle vie che il club bianconero deve percorrere da qui alle prossime partite fino alla sosta.

La posizione del tecnico Allegri è al momento ben salda e sa di conferma al 100% fino alla sosta Mondiale ma qualora i prossimi risultati non soddisfino le richieste del presidente, a Torino potrebbero verificarsi dei capovolgimenti di fronte, con l’esonero di Allegri pronto ad entrare nel vivo e con un top club sulle sue tracce.

Allegri tra i candidati per la panchina del PSG a fine stagione (LaPresse)
Allegri tra i candidati per la panchina del PSG a fine stagione (LaPresse)

Allegri al PSG: l’annuncio a sorpresa

Massimiliano Allegri sarebbe tra i candidati per la panchina del PSG in vista della prossima stagione: come annunciato in Francia da “Le10Sport”, il club parigino starebbe valutando l’ipotesi di esonerare Galtier a fine stagione.

Oltre che ad Allegri, il PSG sarebbe interessato ad altri due profili: a Zinedine Zidane e a Ruben Amorim, attuale allenatore dello Sporting Lisbona.

Dalla Francia certi: Allegri tra i candidati per il PSG

La squadra bianconera ha ripreso ad allenarsi dopo il ritiro voluto da Allegri: nel mirino ancora una volta la gestione dell’allenatore e la preparazione fisica e delle gare.

Al momento l’addio di Allegri alla Juventus sembra difficile e il tecnico toscano non ha intenzione di lasciare dopo un ultimo anno e mezzo disastroso, in cui non si è visto il suo apporto in termini di risultati e titoli.

Allegri esonero
L’esonero di Allegri è stato affrontato da Nedved prima di Torino-Juventus © Lapresse