“Ca…ate”: il clamoroso attacco di Verstappen contro la Mercedes

Max Verstappen si appresta a conquistare il suo terzo titolo mondiale di Formula 1. Il piota olandese della Red Bull respinge al mittente le critiche

Inarrestabile, invincibile, insaziabile. Max Verstappen è il nuovo ‘cannibale‘ della Formula 1. Come in passato Alain Prost, a tratti Ayrton Senna, Michael Schumacher e soprattutto il suo grande rivale Lewis Hamilton, il pilota olandese della Red Bull sta inanellando vittorie su vittorie lasciando le briciole ad avversari sempre più sconsolati.

Se è vero che l’aumento del numero di Gran Premi consente a chi ha i mezzi per farlo di accumulare successi fissando nuovi record, è altrettanto evidente che anche nella ‘vecchia’ Formula 1 un pilota come Verstappen al volante di una vettura come la Red Bull avrebbe fatto il vuoto alle sue spalle.

Verstappen contro la Mercedes
Il campione del mondo in carica Max Verstappen (LaPresse) – Calciomercatotv.it

Una superiorità disarmante che inevitabilmente suscita parecchia invidia nei team rivali. E non è un mistero che sia la Mercedes la scuderia con la quale sono sorti i maggiori contrasti in questi ultimi anni: il duello all’ultimo respiro del 2021 tra Verstappen e Hamilton, vinto dall’olandese tra mille polemiche, ha lasciato il segno.

Anche tra i manager di Milton Keynes e Brackley i rapporti non sono proprio idilliaci: Christian Horner, team principal della Red  Bull e il grande capo della Mercedes Toto Wolff hanno dato spesso vita a dei botta e risposta velenosi e provocatori. Gli stessi piloti non hanno lesinato frecciate e battute al vetriolo in un reciproco e prolungato scambio di accuse.

Verstappen, che attacco alla Mercedes: la frase contro Toto Wolff lascia tutti di stucco

L’ultimo screzio a distanza è andato in scena negli ultimi giorni, quando Verstappen ha replicato ai commenti di Toto Wolff che ha definito “bizzarro” l’enorme distacco inflitto a Zandvoort dall’olandese al compagno di squadra, Sergio Perez.

I commenti di Wolff? Sono tutte ca**ate. Non è così. Io guido la macchina nel modo più veloce possibile. Mi limito a dire:Progettatemi la macchina più veloce e io la guiderò, perché ogni anno ogni la macchina si guida in modo un po’ diverso”.

Toto Wolff nel mirino
Il team principal della Mercedes Toto Wolff (LaPresse) – Calciomercatotv.it

Il clima si è dunque surriscaldato per l’ennesima volta. Era da qualche mese che tra i due team regnava una quiete che qualche osservatore ha definito ‘sospetta’. E in effetti è bastata un’insinuazione velata di Wolff, secondo cui la Red Bull fa in modo che Verstappen goda di una macchina migliore rispetto a Perez per scatenare la reazione dell’olandese.