Juventus: esonero Allegri, svolta Nedved per la panchina

Contina la mattinata che ha come protagonista principale Massimiliano Allegri: le ultime uscite stagionali della Juventus hanno scatenato il putiferio in casa bianconera con Nedved che vorrebbe il licenziamento dell’attuale tecnico livornese. L’ex Milan, però, è stato rassicurato da Arrivabene e Agnelli con una telefonata.

La Juventus va avanti con Allegri

La Juventus ha deciso di confermare Massimiliano Allegri in panchina nonostanti gli ultimi risultati.

Una scelta fatta senza il consenso di tutti. Lo riporta il Corriere della Sera, dopo la riunione di venerdì alla Continassa, con Andrea Agnelli, il ds Federico Cherubini e l’ad Maurizio Arrivabene che hanno di fatto voluto dare fiducia all’allenatore, con il solo Nedved contro Allegri.

Il vicepresidente della Juventus vuole l’esonero del tecnico livornese visti gli ultimi risultati e vedendo una squadra priva di idee di gioco e probabilmente che non riesce a seguire in toto l’allenatore. ​Ma guardando i conti, in modo particolare, quasi tutta la dirigenza ha detto no.

Nedved contro Allegri, il vicepresidente vuole l'esonero dell'allenatore (LaPresse)
Nedved contro Allegri, il vicepresidente vuole l’esonero dell’allenatore (LaPresse)

Nedved contro Allegri: il vicepresidente spinge per l’esonero

La Juventus certamente non è soddisfatta delle ultimi uscite stagionali nonostante la fiducia al tecnico toscano. Nella chiamata di ieri al suo allenatore Agnelli ha confermato di fatto Allegri, andando anche contro Nedved, con la speranza che dopo la sosta si possa vedere una nuova Juve.

In passato Nedved è stato uno dei responsabili, insieme a Paratici dell’esonero di Allegri con la situazione che si sta ripetendo anche in questa stagione. Nedved è sempre stato contro Allegri e non avrebbe gradito il suo riorno in bianconero.

Juve e Allegri ancora insieme

Intanto il futuro di Allegri sulla panchina del club del presidente Agnelli non è scontato: l’alternativa all’ex tecnico del Milan potrebbe essere Paolo Montero, nuova idea per la formazione bianconero.

Tuttosport in mattinata però ha raccontato i possibili candidati a succedere ad Allegri sottolineando come le prossime partite stabiliranno il destino del tecnico bianconero: una deadline fissata alle prossime cinque. Allegri flop… 40 giorni per risalire.

Allegri foto LaPresse
Max Allegri nel mirino del club e dei tifosi della Juve – calciomercatotv.it – foto LaPresse